Biogas : Biometano = Fibra alimentare : Fibre di scarto

Team BioBANG 04 Dicembre 2017

Come gestire con successo il cambiamento con le fibre di scarto nel tuo impianto.
 

Non è un caso che la tecnologia del biogas stia seguendo una traiettoria di sviluppo verso la produzione di biometano. Negli scenari energetici e climatici, infatti, l’utilizzo di fonti energetiche a base di carbonio fossile sono sotto la lente di ingrandimento di tutti gli scienziati per il loro enorme impatto sulle concentrazioni di gas ad effetto serra in atmosfera.  Tante misure ambientali andranno a modificare radicalmente i sistemi energetici della nostra società nel prossimo decennio: parliamo di produzione di energia da fonti rinnovabili come sole e vento, parliamo di integrazione intelligente di reti energetiche, parliamo di nazioni che hanno già messo al bando a partire dal 2020 la commercializzazione di autoveicoli alimentati a benzina e gasolio, e quindi parliamo del ruolo fondamentale conferito al “re” dei biocarburanti: il biometano.

Il biometano nasce dalla conversione di biomasse a base carboniosa di qualunque natura, dalle più nobili come le colture dedicate tipicamente prodotte per l’alimentazione animale alle meno nobili come gli effluenti zootecnici. La prima cosa che qualunque colture vegetale produce è la “fibra”: fibra per costruire l’impalcato aereo della pianta con cui produrrà il suo frutto. Produrre fibra è molto più facile che produrre granella o olio, e per produrre biometano non è “strettamente necessario” concludere il ciclo vitale di una pianta, possiamo pensare di fermarci allo sviluppo vegetativo. Una volta prodotta la biomassa vegetale il sistema più efficiente per convertirlo in un vettore interessante è la digestione anaerobica.

Mettendo al primo posto le direttive energetiche per la produzione di biometano e gli interessi dei produttori di energie rinnovabili, il mercato può contare da oggi su due nuovi strategie sinergiche: installare BioBANG per impiegare la massima quantità di biomasse idonee alla produzione di un "Biocarburante avanzato" (scarti di produzione, secondi raccolti, residui colturali, sottoprodotti agricoli).

Come tutti i produttori di biogas sanno bene, la digestione delle frazioni fibrose è uno dei compiti di più difficile esecuzione nella conduzione degli impianti: miscelazioni, separazioni di fase, lunghezza della fase idrolitica, bassa degradazione, incrementi di sostanza secca del digestante, autoconsumi, pompaggi difficoltosi sono i principali elementi che rendono ostile questa strada.

BioBANG è l’unico sistema di pretrattamento per entrare nel mondo del biometano dalla porta principale. Grazie alla cavitazione controllata, cuore della tecnologia BioBANG, sprigioni tutta l’energia dalle fibre perché trasferisci il 100% di energia direttamente alla massa, e tutte le biomasse idonee alla produzione di un biocarburante avanzato possono essere convertite efficientemente in un "carburante" biologico a basso impatto ambientale.

Tutti i modelli BioBANG sono venduti in soluzioni chiavi in mano sia che tu sia:

  1. Un costruttore che progetta e vende impianti in tutto il mondo senza limiti di dimensione, complessità tecnologica, particolari abilità o richieste di clienti molto esigenti.

  2. Un produttore di biogas che passa al biometano (Repowering, Revamping)  e vuole approfittare della grande flessibilità nell’utilizzare le fibre di scarto grazie a uno strumento facile da installare e semplice da utilizzare in qualunque situazione. Dulcis in fundo, con BioBANG non devi costruire digestori aggiuntivi per aumentare i volumi.

  3. Un proprietario di un impianto biometano di nuova costruzione che non vuole avere brutte sorprese e desidera partire da subito a raggiungere gli utili desiderati. 

Con BioBANG sfrutti tutti i piani colturali, ottimizzando al massimo i terreni disponibili, e converti efficientemente le fibre in biometano. Biometano che potrà essere immettesso nelle reti di trasporto del gas naturale esistenti, o in quelle pronte a ritirarlo per trasportarlo ove più interessante utilizzarlo.
Fibra per usi zootecnici e fibra per energia, tutto strettamente prodotto naturalmente dall’agricoltura e con l’uso della sola fonte rinnovabile solare. Un binomio che consentirà di portare tutti i benefici ambientali di questa nuova era a tutte le nostre aziende agricole e agli utenti finali, che siano industrie o automobilisti o semplici utilizzatori domestici.

Il futuro è qui, installa BioBANG e diventa parte attiva della transizione energetica.
 

Tags:

Three-es Srl

P.IVA 03034670962
CODICE FISCALE 03034670962
CAPITALE SOCIALE 10.000 i.v.

Sede legale:
Lazzate (MB) Via Libertà 105
C.C.I.A.A. MB N.REA: 1626847

unità locale:
via Boscarella 60
29010 Besenzone (PC)